Quel giorno c’era la fila in bagno, non per pisciare ma per scopare con Carmela

Si era sparsa la voce quel giorno che nel bagno c’era una bella ninfomane che prendeva cazzi nella fica e in gola. Il suo “ufficio” era situato nel bagno della stazione. Vi assicuro che quel giorno c’era una fila chilometrica per quel bagno. Io stavo passando di lì e non sapevo quello che stava accadendo. Dovevo semplicemente pisciare e quando aprii la porta del bagno e mi trovai davanti questa troia circondata da uomini che la stavano sfondando a dovere. Si chiamava Carmela questa bella porcella, appena mi vide mi chiese di farmi assaggiare il cazzo. Ad una richiesta del genere non potevo mai dire di no.

Video consigliate